Allenamento per dimagrire

Allestire una palestra in casa: consigli pratici

Tra il lavoro, la famiglia, gli amici e gli imprevisti che non mancano mai diventa sempre più difficile trovare il tempo per andare ad allenarsi in palestra. I ritmi della nostra vita, infatti, sono sempre più serrati, ma non per questo dobbiamo rinunciare al nostro benessere fisico e psicologico. Quando proprio non abbiamo tempo per allenarci in palestra possiamo allestirne una, completa di tutti gli attrezzi per la palestra di Technogym, a casa nostra. Ecco alcuni consigli:

il primo attrezzo da acquistare per allenarsi a casa è l’half rack, attrezzo essenziale per la sicurezza di chi si allena da solo. Rispetto al classico rack a gabbia, l’half rack occupa uno spazio ridotto e soprattutto ha un costo accessibile.

Il supporto per bilanciere regolabile e i fermi di sicurezza, anch’essi regolabili, vi consentiranno di allenare lo squat e la panca senza la necessità di un compagno di allenamento. Molti half rack sono facilmente scomponibili, nel caso in cui lo spazio a disposizione sia limitato.

Per l’utilizzo casalingo si possono trovare a un prezzo di circa 150 euro.

Stesso discorso per la panca, utilizzabile non solo abbinata all’half rack o con pesi liberi ma può essere un ottimo strumento per l’allenamento a corpo libero e pliometrico (l’allenamento pliometrico è caratterizzato dalla successione di contrazioni concentriche ed eccentriche come balzi, corsa, saltelli, salti, e lanci ed è indicato per la forza esplosiva).

È molto importante scegliere una panca regolabile ma non multifunzione. Le panche multifunzione sono spesso di scarsa qualità e le appendici sono più un ostacolo piuttosto che un valore aggiunto. Una buona panca deve essere costruita con materiali solidi, in ferro scatolato, e avere almeno tre angoli di lavoro (0° – 45° – 90°). Sul mercato si possono trovare delle buone panche regolabili a partire da 70 euro.

Per chi vuole potenziare la parte superiore del corpo non può fare a meno della barra per le trazioni. La scelta migliore rimane la classica sbarra da fissare al muro o al soffitto, solida e versatile. Sono invece da evitare le sbarre da fissare tra gli stipiti della porta, pericolose e poco funzionali. Perfette solo come porta abiti, insomma…

Nel caso in cui non abbiate la possibilità di fissare una sbarra per trazioni al muro potreste puntare su una sbarra autoportante, in questo caso il prezzo si triplica e molte sono instabili e hanno un utilizzo limitato alla classica trazione. Se con 50 euro è possibile acquistare una sbarra da muro, per un modello autoportante siamo sopra i 170 euro.

Se parliamo di allenamento funzionale non possiamo dimenticarci del Trx. L’allenamento in sospensione ha due grandi vantaggi: può essere praticato da chiunque (con un minimo di esperienza) e ovunque. Non è solo utile nella palestra di casa ma può essere il vostro fidato compagno di viaggio.

Un altro punto a favore del Trx e la possibilità di modulare la difficoltà e intensità dell’esercizio, rendendolo un attrezzo allenante per tutti.

Ovviamente per chi vuole svolgere un po’ di allenamento cardio non possiamo non prendere in considerazione la cyclette oppure il tappeto magnetico.