Come depurare il sangue naturalmente con l’alimentazione

Come depurare il sangue? Ogni giorno nel nostro flusso sanguigno finiscono inevitabilmente una vasta gamma di tossine e sostanze chimiche; si tratta di scarti prodotti dal nostro corpo o derivanti da prodotti chimici che assorbiamo attraverso il cibo che giornalmente consumiamo, attraverso l’aria che respiriamo, i cosmetici che utilizziamo o i prodotti detergenti formulati per la pulizia delle nostre abitazioni. E allora è bene imparare a capire come depurare il sangue periodicamente, anche con l’alimentazione. Tutte le tossine o le sostanze chimiche con cui ogni giorno veniamo a contatto finiscono direttamente nel nostro flusso sanguigno che deve filtrarle per mantenere in salute i reni, il fegato, l’intestino, i polmoni e la pelle. Per effettuare al meglio questa funzione possiamo assumere degli alimenti che faciliteranno il compito.

Il nostro corpo possiede la capacità di autodisintossicarsi, il sangue filtra continuamente infatti le sostanze dannose per mantenerci in salute. Gli organi coinvolti in questo processo sono i reni, il fegato, l’intestino, i polmoni la pelle che, con il loro lavoro, impediscono l’accumulo pericoloso di queste sostanze. Esistono degli alimenti che possiamo e dobbiamo consumare per aiutare il nostro corpo in questo delicato processo.

L’AGLIO:

Ricco di zolfo, un minerale essenziale che aiuta il corpo a liberarsi dalle tossine; stimola il fegato a produrre enzimi utili per filtrare le scorie dall’intestino e ad eliminare i radicali liberi. In più l’aglio ha la capacità di uccidere nell’intestino i batteri cattivi, i parassiti ed i virus.

IL DENTE DI LEONE:

Ricco di antiossidanti e fitonutrienti, stimola il fegato ed il pancreas a liberarsi dalle tossine. Da secoli utilizzato per curare problemi legati al fegato. Elimina le tossine dal tubo digerente e i radicali liberi.

LA MELA:
ricche di fibre solubili, principalmente la pectina, capace di legare a sè i metalli pesanti ed il colesterolo, eliminadoli dal flusso sanguigno. Da non trascurare l’apporto di vitamine e minerali. Le mele sono ricche di vitamine, minerali, fibre e fitonutrienti disintossicanti. Un composto, presente nelle mele, stimola la produzione di bile e aiuta il fegato a liberarsi dalle tossine. Le mele poi sono ricche di una fibra solubile, la pectina, che si lega al colesterolo e ai metalli pesanti e pulisce il sangue.

LE BARBABIETOLE:

ricche di fitonutrienti e antiossidanti, proteggono dall’azione dei radicali liberi e purificano il sangue. Sono ricche di antiossidanti e di sostanze benefiche, un ottimo alimento per proteggere il corpo dai radicali liberi.

LE CAROTE:

Ricche di vitamine, in particolare, A, B6, C K, oltre che di potassio, glutatione, una proteina essenziale per la pulizia del fegato. La cottura distrugge il glutatione per cui è sempre consigliabile consumare le carote crude.

IL PREZZEMOLO:

Ottimo diuretico, facilita il lavoro dei reni e purifica il sangue attraverso l’urina.

LE VERDURE A FOGLIA VERDE:

Gli spinaci, i cavoli, i broccoli, sono dei potenti antiossidanti. Consumare giornalmente questi alimenti significa migliorare notevolmente il nostro stato di salute. Ricche di fibre, vitamine e minerali.

I GERMOGLI:

Rispetto ai cavoli o ai broccoli contengono quantità di antiossidanti superiori fino a 20 volte .

LIMONI:

Bere acqua e limone tiepida al mattino, appena svegli, contribuisce ad alcalinizzare il nostro corpo e a rilasciare enzimi che convertono le tossine in composti solubili, facilmente eliminabili attraverso le urine. I limoni sono ricchi di vitamina C , indispensabile al nostro corpo per produrre una proteina essenziale: il glutatione, utile alla disintossicazione del fegato.

I SEMI DI LINO:

Ricchi di omega3, acidi grassi che aiutano il corpo a sbarazzarsi degli zuccheri nel sangue; contengono, inoltre, fibre, che una volta giunte nell’intestino favoriscono la liberazione dalle scorie.

LA CURCUMA:

Definita ” la regina delle spezie” utilizzata da secoli nella medicina Ayrvedica per curare problemi epatici e per favorire la digestione. Il suo principio attivi, la curcumina, aiuta il processo di disintossicazione del fegato.

I MIRTILLI:

Sono considerati gli alimenti più potenti di guarigione esistenti sulla Terra; ricchi di antiossidanti, hanno proprietà antinfiammatorie, ideali per purificare il sangue.

L’AVOCADO:

Abbassa il colesterolo, la pressione sanguigna, ed è ricco di glutatione.

IL CORIANDOLO:

Utile per eliminare dal nostro corpo il mercurio e altri metalli pesanti.

IL BASILICO:

Il basilico sostiene i reni, il fegato, cure le infezioni, funziona come diuretico.

Ultima raccomandazione: non dimenticate mai di bere acqua che, tra l’altro, ha la capacità di favorire il riposo notturno; quando dormiamo il nostro corpo ha il tempo per purificarsi.

COME DEPURARE IL SANGUE

Periodicamente bisognerebbe procedere ad una pulizia naturale del sangue per eliminare ogni sorta di scorie e veleni accumulati attraverso l’alimentazione o la semplice aria che respiriamo. Riuscire a mantenere il sangue pulito significa scongiurare effetti negativi che possono manifestarsi con gonfiore, stanchezza cronica, problemi circolatori.

Vogliamo proporvi una bevanda che potrete tranquillamente preparare in casa: vi basterà procurarvi del vino rosso e dell’aglio fresco.

Non solo purificherete il sangue ma, allo stesso tempo, eliminerete il grasso superfluo e migliorerete la salute del vostro apparato digerente. Prendete mezzo litro di vino rosso, 12 spicchi di aglio fresco, puliteli, tagliateli a pezzettini metteteli in una bottiglia di vetro accuratamente lavata e disinfettata, coprite con il vino e conservate in un posto luminoso per circa quindici giorni, avendo cura di agitare la bottiglia una volta al giorno, vigorosamente. Filtrate poi il contenuto e conservatelo in un altro contenitore. Assumete un cucchiaino, tre volte al giorno, per un mese di fila, dopo di che osservate una pausa di sei mesi e ripetete il trattamento.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.