Salute e benessere

Torrefazione a Milano: come individuare il servizio migliore

Il mercato della torrefazione di caffè, in Italia, sta vivendo un periodo molto dinamico secondo i dati IRI relativi al 2020 e al 2021. Nonostante le difficoltà economiche che hanno investito una pluralità di settori, infatti, si è verificato un aumento dei consumi soprattutto nel periodo delle riaperture. Questo e altri fattori, tra cui l’elevata specializzazione delle aziende operanti nella torrefazione di caffè, hanno favorito la crescita del consumo medio e quella del valore di mercato che ha subìto un aumento del 7% complessivamente.

La Lombardia è leader di mercato

A fronte di questi dati è emerso come la Lombardia sia la regione leader di mercato per cui, privati e aziende alla ricerca di servizi di torrefazione caffe Milano, troveranno sempre una scelta ampia e variegata, oltre che altamente qualificata. In pratica la capitale meneghina è costellata di aziende di alto valore, che si distinguono per qualità delle materie prime e varietà di proposte al servizio di bar e ristoranti e consumatori privati. Per chi fosse alla ricerca di macchine in comodato d’uso o di forniture di caffè in capsule e polvere di alta qualità, quindi, Milano offre tutto ciò che un consumatore possa desiderare al miglior rapporto tra qualità e prezzo.

Come individuare la miglior torrefazione a Milano

Vista l’ampia scelta di mercato, per il consumatore, sarà importante valutare una serie di fattori prima di decidere a chi affidarsi per la fornitura di macchine professionali e caffè. Il primo da considerare è la qualità della torrefazione che possiamo valutare cercando informazioni sulla provenienza dei chicchi di caffè. Le aziende più meritevoli, infatti, studiano con rigorosa attenzione il tipo di piantagione da cui prelevare il caffè da sottoporre alla torrefazione.

Effettivamente la scelta del caffè verde da acquistare risulta essere una delle fasi più importanti per queste aziende proprio perché condiziona tutto il processo produttivo. Le realtà più attente, infatti, analizzano le campionature ed eseguono una serie di test di assaggio, oltre ad avvalersi di laboratori per le analisi, prima di sottoporre i propri prodotti ai consumatori.

Le condizioni di vendita e comodato d’uso

Il comodato d’uso è una condizione generalmente vantaggiosa per chi ha un bar o un ristorante e vuole offrire ai propri clienti un buon caffè senza farsi carico dell’acquisto di una macchina professionale. Ad oggi è una delle soluzioni contrattuali più praticate perché consiste nell’utilizzo gratuito del macchinario in presenza di specifiche condizioni. Per esempio molte aziende prevedono l’uso esclusivo del proprio caffè mentre ce ne sono altre che aggiungono l’ulteriore vincolo della cadenza periodica degli ordini di caffè.

Le caratteristiche di un contratto di comodato d’uso, quindi, sono da valutare con molta attenzione, soprattutto rispetto ai consumi di caffè in base alla stagione. A tale proposito varrebbe la pena scegliere aziende che, nel comodato d’uso, includano altre forniture brandizzate come tazzine e accessori da bar e che, tra le voci contrattuali, prevedano anche l’assistenza tecnica per il macchinario. Solo dopo aver fatto queste valutazioni sarà il caso di considerare anche i costi da sostenere in base al volume di affari e, quindi, ai consumi di caffè stimati.