Salmone al pesto

Vi proponiamo una ricetta per gustare il salmone in modo diverso dal solito ma sempre gustoso adatto alla stagione più calda. Procuratevi sei filetti di salmone fresco con la pelle, un mazzetto di acetosella, mezza tazza di pistacchi sgusciati, uno spicchio di aglio, 3/4 di tazza di olio extravergine d’oliva, sale. Pulite l’acetosella scartando i gambi fibrosi e duri; cercate di riempire circa quattro tazze di prodotto. In un robot da cucina unite i pistacchi e l’aglio e mixate fino a raggiungere una consistenza granulosa.

Aggiungete l’acetosella poi l’olio, il sale e frullate per circa un minuto; versate due cucchiai del pesto così ottenuto sul fondo di ogni piatto da porzione. Se ve ne avanza un po’ potete conservarlo in frigorifero per un paio di giorni avendo cura di coprirlo con una pellicola trasparente.

Tamponate ora la superficie dei filetti di salmone e cospargeteli con un po’ di sale. Disponeteli in una padella antiaderente e conditeli con dell’olio; la fiamma dovrà essere vivace; rigirate di tanto in tanto. La pelle del salmone potrebbe attaccarsi alla padella ma non preoccupatevi, si staccherà da sola. Abbassate il fuoco e cuocete fino a che la pelle del salmone non apparirà croccante e scura; saranno sufficienti circa quattro minuti.

Disponete un filetto di salmone in ogni piatto, sul pesto e servite.