Preservativi, la guida completa

Come si innamorano i segni zodiacaliCome si innamorano i segni zodiacali

Il preservativo è il metodo contraccettivo più utilizzato per scongiurare oltre una gravidanza indesiderata la trasmissione di malattie importanti. Un preservativo che si adatti alla propria conformazione fisica è altrettanto importante se non indispensabile.

Le confezioni di preservativi, diciamo la verità, non sono poi così chiare e dettagliate e dovendo scegliere qualcuno potrebbe avere non pochi dubbi. I preservativi sono disponibili in diverse taglie dalle più piccole alle extralarge perchè in questo campo le dimensioni contano eccome. Un uomo che dovesse indossare e quindi utilizzare un preservativo non adatto potrebbe correre il rischio di non trovarlo più correndo non pochi rischi.

La maggior parte degli uomini intervistati ha dichiarato di non essersi sentito a proprio agio dentro un preservativo che non corrispondeva alle sue dimensioni intime.
Un preservativo della taglia sbagliata può causare disagio, sia che si tratti di una misura superiore a quella richiesta, che inferiore. Un preservativo troppo stretto infatti può causare dolore e distrazione durante il rapporto.

I rivenditori questo lo sanno bene ma sanno anche che difficilmente un uomo chiederà a cuor leggero una taglia slim. I preservativi si dividono in tante categorie: gli ultrasottili che mirano ad aumentare il piacere dando la sensazione di non indossare nulla; quelli con tessuto più spesso, provvisti di creste e dossi per aumentare il piacere femminile, posti in posizioni strategiche. Sono stati studiati per fornire una sensazione di pienezza e di attrito.

La spiegazione sta nel fatto che le pareti vaginali non possiedono molte terminazioni nervose ma sono piene di rughe e pieghe. Esistono i preservativi ritardanti per tutti quegli uomini che hanno problemi di eiaculazione precoce. Sono rivestiti infatti di una sostanza paralizzante, per lo più benzocaina e lidocaina, al loro interno. Il problema è che, se per caso questa sostanza venisse a contatto con la donna, potrebbe provocare una sensazione di intorpidimento.

I preservativi con spermicida sono quelli capaci di uccidere gli spermatozoi e quindi i più utili a scongiurare una gravidanza. Il principio attivo però che contengono può irritare il tessuto vulvare e il rivestimento vaginale amplificando il pericolo di contrarre HIV o altre malattie sessualmente trasmissibili. Sulle confezioni è chiaramente specificato di non utilizzarli più di una volta al giorno. Potete essere sicuri solo se avete un solo partner e il vostro unico scopo è la contraccezione.

I lubrificanti aggiungono sensazioni nuove come il riscaldamento, il raffreddamento, il formicolio, insomma effetti speciali. Contengono mentolo e L-arginina, un integratore che ha dimostrato di aumentare il flusso di sangue e di migliorare la funzione erettile. Se ingerito non è chiaro ancora quali effetti potrebbe provocare.

I produttori di preservativi sostengono che tutti i prodotti sono sicuri perchè rigorosamente testati ma i ginecologi non sono dello stesso parere affermando che il mentolo può irritare i genitali.
I preservativi senza lattice sono stati studiati per coloro che presentano delle allergie a questa sostanza; pur essendo un evento poco frequente le reazioni possono essere importanti e vanno dalla eruzione cutanea localizzata ad una estesa a tutto il corpo, fatale in alcuni casi.
Scegliere il preservativo giusto dunque non è una operazione così semplice e solo la pratica e la sperimentazione può risolvere il problema.