Formicolii cause e sintomi

Digito pressione: un aiuto per ansia e stress

Vi è mai capitato di assumere una posizione scomoda per tanto tempo ed avvertire una lieve sensazione di formicolio nelle zone sottoposte a pressione. Questo avviene perché il flusso sanguigno, in parte, è ostacolato, e di conseguenza anche l’ossigeno diminuisce facendoci provare quella fastidiosa sensazione di “addormentamento” , particolarmente presente su mani e piedi. Cambiando posizione e muovendo braccia, gambe e dita, questa sensazione potrebbe diminuire, per poi scomparire senza farci preoccupare, ma le cause di questo sintomo possono essere diverse e nascondere problemi più seri che necessitano di essere scoperti e controllati. Se pur non essendo in una posizione scomoda, questo fastidio si presenta frequentemente, vi consigliamo di rivolgervi al vostro medico che vi consigliera degli esami clinici da eseguire. Inoltre, le cause di questo intorpidimento possono essere le seguenti:

-OSTEOCONDROSI CERVICALE

La compressione dei plessi nervosi è una delle cause più comuni del formicolio degli arti superiori ed inferiori e delle mani. Questo accade perché sono presenti ernie o processi artrosici che dipendono da vertebre cervicali. In questi casi, è necessario svolgere degli esercizi per correggere la postura, ma solo dopo aver svolto diagnosi certe.

-SCLEROSI MULTIPLA

La sclerosi multipla è una malattia neurovegetativa che porta ad una distruzione e perdita di sostanza mielinica nel sistema nervoso centrale e che determina un deficit nella trasmissione degli impulsi nervosi. La demielinizzazione è frequentemente situata in alcune aree degli emisferi cerebrali, specialmente in quelle dove si trovano i nervi ottici, il cervelletto ed il midollo spinale. Questo problema porta alla riduzione della sensibilità degli arti e genera formicolio ed intorpidimenti.

-TUNNEL CARPALE

La sindrome del tunnel carpale è molto comune e colpisce specialmente gli individui che sono sottoposti continuamente ad un lavoro minuzioso e preciso che richiedeva l’uso delle mani e dei polsi, per esempio le sarte, gli orafi, i programmatori o i musicisti. Questa sindrome si presenta nel momento in cui il nervo mediano, che va dall’avambraccio al gomito, attraversando uno stretto passaggio in prossimità del polso, è soggetto a pressione o a schiacciamento. Esso avviene dopo che si presentano processi infiammatori che ispessiscono ed aumentano il peso del nervo stesso.

-TROMBOSI VENOSA

La trombosi venosa è una malattia che interessa sia gli arti superiori che quelli inferiori ed è causata dalla presenza di grumi all’interno delle vene che impediscono il normale scorrimento della circolazione, in modo da impedire l’afflusso di ossigeno ai tessuti. È importante che, il soggetto che si accorge di questo sintomo, in caso di avvertimento di altri sintomi come dolore, arto freddo, cianosi periferica, si rivolga tempestivamente ad un medico o al pronto soccorso più vicino, in modo da evitare gravi conseguenze.

-NEVRALGIE DEL PLESSO BRACHIALE

Trami ed infiammazioni possono causare delle nevralgie del plesso brachiale, le quali si manifestano attraverso un formicolio ed una sensazione di intorpidimento degli arti superiori e delle mani.

-ICTUS O ATTACCO ISCHEMICO TRANSITORIO

Poiché un ridotto afflusso sanguigno, cerebralmente, è in grado di apportare gravi danni, Il formicolio alle mani e agli arti, la ridotta sensibilità, uno stato confusionale improvviso, la difficoltà a parlare, in associazione con altri sintomi, indicano il bisogno di rivolgersi immediatamente al proprio medico.