Tiroide una ghiandola spesso trascurata

Test per la tiroide con il termometro basaleTest per la tiroide con il termometro basale

La tiroide è una piccola ghiandola endocrina a forma di H che comunemente viene paragonata ad una farfalla, è posizionata nella regione anteriore del collo ed è costituita da due lobi: destro e sinistro, uniti da un ponte che prende il nome di istmo.
La tiroide ha un peso di circa venti grammi ma presenta una grandissima variabilità di peso e dimensioni a seconda dell’età, del sesso e dell’ambiente dove vive il determinato soggetto in questione.
La funzione di questa ghiandola è legata alla produzione di due ormoni, la triiodotironina e la tiroxina che svolgono un ruolo essenziale nel controllo delle cellule e dei vari tessuti dell’organismo con una forte influenza su molte funzioni corporee. Al corretto funzionamento della tiroide è quindi legato l’equilibrio psicofisico del nostro corpo e quindi le possibili disfunzioni di questa ghiandola potrebbero rappresentare un problema abbastanza serio per il nostro benessere.
La triiodotironina e la tiroxina conferiscono un effetto eccitatorio al metabolismo in quanto aumentano il consumo di ossigeno da parte dei tessuti e possono quindi controllare anche il peso stimolando la produzione endogena di calore, la sintesi proteica, regolando i livelli di colesterolo nel sangue, la glicogenolisi e il catabolismo dei lipidi, hanno un effetto positivo sul miocardio in quanto regolano i battiti cardiaci e aiutano vista, massa muscolare, regolarità del ciclo mestruale, fertilità, stato mentale e salute dei capelli.
Purtroppo i problemi relativi alla tiroide vengono tutt’oggi ancora sottovalutati.
Le due principali disfunzioni tiroidee sono l’ipertiroidismo, con il quale la tiroide è iperattiva e produce troppi ormoni, e l’ipotiroidismo, dove la tiroide lavora troppo poco e secerne pochi ormoni, a volte quasi nessuno. Campanelli di allarme a questo tipo di disturbi possono essere la formazione del gozzo, la scomparsa di questa ghiandola oppure la presenza di noduli.
Per essere certi di non soffrire mai di problemi alla tiroide è sicuramente un bene seguire una dieta equilibrata che riesca ad evitare gli alimenti troppo carichi di amidi e zuccheri, come ad esempio dolci, cereali e frutta. I medici sottolineano quanto sia importante, per chi desidera guarire da una patologia che interessa questa ghiandola, eliminare totalmente queste tre categorie di alimenti. Per quanto invece riguarda gli amidi, è essenziale eliminare elementi come patate, tapioca e castagne.