Orgasmo femminile e maschile, differenze

Siti per adulti: possono danneggiare la vita della coppiaSiti per adulti: possono danneggiare la vita della coppia

Quando si tratta di studiare l’orgasmo, ci troviamo di fronte ad un compito non certo facile, specie per le differenze notevoli tra uomini e donne.
Ogni persona ha le sue preferenze quando si tratta di pratiche sessuali, ma in ognuno di noi è ben chiaro sapere quando abbiamo provato un orgasmo e quando invece no; è perfettamente normale non raggiungere talvolta l’apice del piacere durante un rapporto sessuale e ciò accade più frequentemente alle donne.
Un sondaggio recente condotto negli Stati Uniti ci ha rivelato che per ogni orgasmo riportato dalla donna, gli uomini ne segnalavano tre, tanto che la percentuale degli uomini eterosessuali che raggiungevamo l’orgasmo durante una relazione intima arrivava al 95%.
Per quanto riguarda le donne, ad influenzare la possibilità di raggiungere il culmine del piacere, vi è il tipo di relazione instaurata: se questa è duratura, la frequenza dell’orgasmo femminile raggiunge l’86%, mentre per le donne che sono impegnate in relazioni occasionali, questa possibilità scende al 39%.
Probabilmente ciò dipende dal tipo di comunicazione che riusciamo a stabilire con il nostro partner, che quando diventa particolarmente confidenziale, ci permettere di esprimere liberamente i nostri desideri e le nostre aspettative sessuali.
Allo stesso modo, se il partner ha una conoscenza approfondita dei genitali femminili, riesce a far provare alla sua compagna frequenti orgasmi. L’educazione sessuale che viene impartita a scuola, è oggetto di dibattiti e perplessità circa l’effettiva utilità sostanziale da cui i nostri ragazzi dovrebbero trarre insegnamento; gli argomenti trattati riguardano la biologia del sistema riproduttivo e le precauzioni da adottare per prevenire la gravidanza e le malattie sessualmente trasmissibili.
E nonostante questi siano argomenti di indubbia validità, si evita di affrontare l’argomento nella sua interezza, specie a riguardo del piacere sessuale, dei gusti e dei metodi per avere una sessualità appagante e soddisfacente.
Per raggiungere questo obiettivo, è importante sapere ciò che si vuole e ciò che vuole il proprio partner, per essere felici entrambi; l’educazione sessuale non deve soltanto informare sull’aspetto riproduttivo, ma deve includere anche il piacere.
I gusti sessuali variano notevolmente da persona a persona, da donna a uomo, per cui capire veramente ciò che il partner desidera è frutto di apertura, fiducia reciproca, confidenza e buona comunicazione.
Questi elementi chiave sono spesso gli elementi mancanti in molte relazioni, sia a lungo termine che occasionali ed ognuno di noi può migliorare questo aspetto. Il piacere sessuale non consiste nel raggiungere la vetta della montagna, ma nel percorso che si compie per arrivare ad essa.
Rompere il muro del silenzio e delle inibizioni per imparare a trarre il massimo della soddisfazione da un rapporto amoroso poichè la sessualità sia vissuta con gioia e positività.