Caldo, come combattere l’afa dei mesi estivi

Sport durante il ciclo mestrualeSport durante il ciclo mestruale

Ora che il caldo e l’afa hanno preso prepotentemente il sopravvento, cerchiamo di resistere attraverso semplici raccomandazioni in modo da svolgere al meglio le nostre attività quotidiane. E’ pur vero che esistono delle condizioni specifiche per ognuno di noi che ci fanno reagire differentemente al calore, ma vi sono pratiche comuni che tutti possono seguire per stare meglio. Vediamo insieme quali sono:

  • MODIFICHIAMO L’AMBIENTE IN CUI VIVIAMO
    Durante il giorno chiudiamo le tende ed abbassiamo le tapparelle, mentre lasciamo entrare l’aria fresca nelle prime ore del mattino o alla sera; di notte è consigliabile dormire con le finestre aperte, possibilmente schermate da zanzariere. Gustiamo piatti freddi e veloci e limitiamo al minimo l’utilizzo del forno che surriscalda anche l’aria della cucina. In casi estremi, accendiamo il condizionatore in modo da deumidificare l’aria.
  • VIA LIBERA AL SUDORE
    Attraverso la produzione di sudore il corpo umano regola la sua temperatura interna ed è un meccanismo fondamentale che non va inibito; piuttosto beviamo tanto per contrastare la perdita di liquidi e per lo stesso motivo aumentiamo le quantità di frutta e verdura nei nostri pasti per reintrodurre i sali minerali persi con il sudore. Una bella doccia tiepida abbasserà la temperatura corporea, non troppo fredda, mi raccomando, per non creare sbalzi controproducenti e poi rinfreschiamo durante il giorno polsi e tempie sotto l’acqua del rubinetto. Un trucco utile è quello di spruzzare sulla pelle acqua termale.
  • NO ALL’ALCOOL
    Anche se la tentazione di gustare bevande ghiacciate a base alcoolica, può affacciarsi nelle lunghe serate estive, evitiamo di cedere preferendo succhi e bibite rinfrescanti, ma rigorosamente analcoliche. L’immediata sensazione di frescura di drink alcoolici, sarà immediatamente sostituita da un ritorno di calore sgradevole e fastidioso, che accentuerà la sensazione di intorpidimento del caldo.
  • NIENTE SFORZI FISICI
    Questo vale naturalmente nelle ore più calde della giornata, mentre la sera e soprattutto nelle prime ore del mattino, una moderata attività fisica non dovrebbe mai essere esclusa dalla nostra quotidianeità. Ricordiamoci che lo sforzo accelera il battito cardiaco già aumentato dal calore per cui moderazione e gradualità.
  • ATTENZIONE AI COLPI DI CALORE
    Evitiamo gli ambienti molto affollati ed i mezzi pubblici nelle ore calde della giornata. Se usiamo il nostro mezzo, ricordiamoci di areare l’auto prima di metterci al volante, soprattutto se è stata parcheggiata sotto il sole; una bottiglietta d’acqua fresca deve essere sempre a portata di mano.
  • NON ESPORSI AL SOLE
    Questo vale naturalmente nelle ore centrali della giornata più pericolose per i colpi di calore che provocano nausea, mal di testa e malessere; in queste ore calde è meglio rimanere all’ombra, possibilmente dove ci sia una buona ventilazione.