Ora legale come sopravvivere

Perchè non dormo bene: cause e soluzioni
Come ogni cambiamento nelle nostre solite abitudini, anche il passaggio tra ora solare e ora legale, può generare disagi e disturbi che si ripercuotono sul nostro benessere psico fisico.
Nello scorso fine settimana abbiamo spostato le lancette di un'ora avanti, dormendo meno, e anche se ormai questa prassi si è consolidata negli anni, molti di noi fanno fatica ad abituarsi al cambiamento.
Secondo un'analisi condotta da Eurodap (Associazione Europea per il Disturbo da Attacchi di Panico), circa 7 italiani su 10 risentono del cambio dell'orario con insonnia, stanchezza e cattivo umore.
Per questo motivo al Parlamento Europeo si valuta in questi giorni la possibilità di eliminare l'ora legale, che probabilmente vedrà la sua ultima applicazione nel 2021.


E' pur vero che possiamo beneficiare di un maggior numero di ore di luce e di sole, ma coloro che sono più sensibili ai cambiamenti biologici o risentono già di disturbi psico fisici, possono vedere acutizzarsi il disagio preesistente e il senso di malessere; è ciò che emerge dallo studio che ha intervistato oltre 600 persone di età compresa tra i 18 ed i 67 anni, nel quale oltre il 70% ha segnalato una scarsa produttività sul lavoro in seguito allo spostamento delle lancette, sbalzi d'umore e soprattutto problemi del sonno.

Soffrono di più quei soggetti che si alzano tardi al mattino piuttosto che i mattinieri; basti pensare che spesso per i "Dormiglioni", possono essere necessarie sino a 3 settimane per abituarsi.
In ogni caso il lunedì immediatamente successivo al passagio tra l'ora legale a quella solare e viceversa, è quello più critico che reca maggiori disagi un po' per tutti.

L'adattamento al nuovo orario non è automatico o rapido per tutti, ma dopo un po' di tempo si supera il disagio e ci si adatta, tanto più che la maggiore esposizione alla luce, specie quella del sole aumenta i livelli di serotonina nel sangue, regalandoci benessere e buon umore.
Il consiglio più efficace per recuperare un sonno sereno è dormire in ambienti adatti e confortevoli, silenziosi e lontani da apparecchiature elettroniche; la camera da letta dovrà essere fresca e buia per garantire una buona qualità del sonno, fondamentale perchè la giornata successiva sia vissuta con efficienza e serenità.
Per abituarsi senza traumi è importante la costanza e la gradualità, per cui anche nei weekend sarà necessario alzarsi al solito orario per evitare troppe altalene nella routine settimanale; anche coloro che amano svegliarsi molto presto al mattino dovranno fare i conti con il cambio dell'ora continuando a rispettare i soliti orari nonostante la differenza di luce.
Sfruttiamo ogni possibilità di stare all'aria aperta per godere del sole che sarà in grado di "risintonizzare" i nostri cicli biologici ai ritmi della natura; esporsi alla luce solare diventerà una vera e propria terapia di contrasto ai cambi d'umore soprattutto se abbinata ad un po' di esercizio fisico da svolgere nelle prime ore del mattino.
La primavera è anche il momento buono per imporsi uno stile di vita più sano e per adottare un'alimentazione leggera e più possibile naturale.

I NOSTRI TRUCCHI:

1) MANDORLE: per combattere la spossatezza.
2) ACQUA E LIMONE: al mattino appena svegli per depurarsi.
3) PASTA,RISO E ORZO: aiutano a vincere l'insonnia.