Imparare a cucinare

Consumare tanti piccoli pasti per ridurre lo stomacoConsumare tanti piccoli pasti per ridurre lo stomaco
Batch cooking ovvero riprendiamoci il nostro tempo attraverso un'attenta programmazione e gestione in cucina.

Siamo quotidianamente alle prese almeno due volte al giorno, con il dilemma di cosa mangiare a pranzo e a cena a cui si aggiunge la mancanza di tempo per la preparazione e la cottura dei cibi: un ulteriore stress talvolta aggravato dalla rincorsa per incastrare questa ulteriore incombenza ai mille impegni di ogni giorno.
Torniamo dal lavoro, passiamo velocemente dal primo supermercato che troviamo sulla strada, acquistiamo il cibo più veloce da preparare (che non è mai il più sano!), magari ritiriamo anche i figli da scuola e poi via a casa a preparare il pranzo.
Creatività, fantasia ed attenzione per i prodotti più salutari in questo contesto non trovamo affatto la giusta collocazione.
Ma per fortuna grazie al BATCH COOKING, impareremo a cucinare meno e meglio in maniera organizzata una volta a settimana, e vivremo di rendita per quasi tutti i pasti che non dovremo preparare volta per volta.

Il giorno dedicato alla cucina (solitamente la domenica) ci vedrà impegnati nella definizione del menù settimanale e nella successiva predisposizione di tutti gli ingredienti per dar vita ai pasti di ogni giorno, per cui pulizia delle verdure, ammollo dei legumi, cottura dei cereali integrali, tutte operazioni che è vero richiedono un po' di tempo, ma sarà concentrato in un solo giorno, lasciandoci liberi gli altri e soprattutto, ci consentirà di mangiare sano e naturale, privilegiando alimenti che solitamente non riusciamo a preparare per mancanza di tempo.
I cibi confezionati e magari precotti, saranno pure comodi, ma sappiamo bene che sono assolutamente carenti da un punto di vista nutrizionale e sono saturi di conservanti.
Per merito del batch cooking, invece, saremo in grado di portare sulle nostre tavole piatti certamente più sani e nutrienti, preparati con cura ed attenzione, che dovremo solo eventualmente riscaldare all'occorrenza; basterà essere un po' creativi e fantasiosi in modo da non proporre sempre gli stessi alimenti, alternadoli o variando le combinazioni.
Ad esempio, il minestrone di verdure proposto nella cena di lunedì, può diventare un passato da consumare con crostini di pane abbrustolito nel pranzo di mercoledì, così come gli avanzi di verdura lessa o di riso, possono finire in una bella frittata che ci risolve una cena senza idee.

L'organizzazione è alla base della buona riuscita di questo sistema, per cui mentalizziamoci a dedicare due o tre ore del nostro tempo in cucina (che tra l'altro può essere anche divertente!), procuriamoci contenitori di varie dimensioni, preferibilmente di vetro ed ottimizziamo lo spazio all'interno del frigorifero e del congelatore.
Un'ultima raccomandazione: refrigerate gli alimenti solo quando avranno raggiunto la temperatura ambiente.

1) Cominciamo pensando alla colazione che deve essere consumata con calma, magari anticipando la sveglia di 5 minuti; saranno sufficienti, perchè avremo già pronti pancake, yogurt e fiocchi d'avena sin dal giorno dedicato al BATCH COOKING.

2) Il pranzo sarà facile da inventare, poichè avremo già a disposizione petti di pollo lessi o grigliati, verdure di stagione già lesse o saltate in padella e delle patate già lessate conservate nel frigorifero; per ogni emergenza c'è sempre una o due buste di minestrone già cotto e surgelato a tocchetti e altrettanto di passato (tutte preparazioni del famoso giorno dedicato alla cucina); un piccolo asso nella manica da tenere nel congelatore, sono le piadine farcite di pollo sottilissimo, spezie e un po' di crema di verdure (ricavata sempre dal nostro minestrone versatile e mille usi), arroltolate come un burrito e surgelate singolarmente: una soluzione gustosa e subito pronta.

3) Per la cena basterà tirare fuori dal freezer i cereali cotti sempre nell'unico giorno in cui ci siamo dedicati ai fornelli, già pesati e porzionati, da aggiungere al brodo di cottura del pollo aromatizzato con verdure come sedano e carote.

Una volta presa la mano, sarà facile e divertente, oltretutto vi libererete del peso costante di cosa mangiare a pranzo e cena; dopo un paio di settimane di questa pratica, noterete quanto il tempo a vostra disposizione durante la settimana aumenterà e non ultimo, ne guadagnerà un po' anche il portafogli, poichè la spesa settimanale sarà gestita oculatamente, senza acquisti poco ragionati dell'ultimo secondo.