I benefici del sesso contro disturbi e malattie

Preservativi, la guida completa alla sceltaPreservativi, la guida completa alla scelta

Ebbene sì, fare sesso può essere miracoloso contro una serie di disturbi e malattie come dimostrano alcune ricerche condotte in svariati campi.

Ad esempio risulta essere un ottimo antidoto contro la cefalea a grappolo in base allo studio effettuato da alcuni neurologi dell’Università di Munster: centinaia di pazienti affetti da questa patologia, sono stati osservati per circa due anni e si è dedotto che avere rapporti sessuali durante gli attacchi di cefalea, riduceva notevolmente il dolore che in alcuni casi scompariva del tutto.

Questo grazie al rilascio di endorfine che vengono prodotte durante l’amplesso che funzionano da antidolorifico.

Anche la sindrome di Ekbom (le gambe senza riposo) che colpisce le donne tra i 35 e i 50 trae notevole giovamento dall’attività sessuale, grazie anche al rilascio di dopamina durante l’orgasmo che riduce i sintomi fastidiosi di formicolio e bisogno di muovere continuamente le gambe.

Che dire del raffreddore? Anche qui il sesso fa la sua parte secondo illustri immunologi, poiché l’attività sessuale stimola la produzione di fagociti utili ad eliminare i batteri responsabili del raffreddore arrivando a sfiorare il 150% al culmine del piacere.

I vantaggi non finiscono qui: l’universo femminile, grazie alla produzione di estrogeni secreti durante i rapporti sessuali, si avvantaggia di capelli più brillanti e di una pelle più tonica ed elastica riuscendo così a contrastare i cedimenti dell’età.

L’uomo dal canto suo grazie al sesso, riesce a tenere a bada colesterolo e diabete grazie alla produzione di testosterone, senza dimenticare che un’attività sessuale assidua riduce del 33% il pericolo di sviluppare un tumore alla prostata.

Un altro importantissimo punto a favore di un’attività sessuale sana ed appagante, è la riduzione della pressione sanguigna.

Questa interessante analisi condotta dai ricercatori della Georgia State University, ha dimostrato come l’attività erotica fungesse da stabilizzatore della pressione riducendo la ritenzione idrica, in maniera proporzionale all’intensità e alla piacevolezza dell’orgasmo.

I volontari presi in esame hanno indossato un cardiofrequenzimetro, attraverso il quale è stato poi rilevato quando la pressione sistolica media diminuisse i suoi valori subito dopo un rapporto sessuale.

A tutti sia uomini che donne, il sesso apporta benefici tangibili a livello di benessere generale dato che migliora la qualità del sonno, ci consente di bruciare un bel numero di calorie e rafforza i muscoli del pavimento pelvico.

Diversamente, una forzata astinenza può portare a disfunzioni erettili, cardiopatie, indebolimento della memoria, alti livelli di stress e minore autostima.

Non dimentichiamo infatti che il sesso ha dei benefici enormi a livello mentale e contribuisce ad alleviare ansia ed altri stati d’animo negativi.