Acqua di mare: benefici per la salute

aerosol

Il mare nostro alleato grazie alla sua aria salsoiodica, sole e acqua.

Un dottore a portata di mano per molti fortunati che vivono a due passi dal mare, in grado di curare varie malattie.

Passeggiare sulla riva del mare ci consente di beneficiare a pieno della sua aria così ricca di Sali minerali, capace di giungere ai nostri polmoni attraverso gli spruzzi di acqua marina; un aerosol naturale che grazie in particolare a sodio, magnesio e iodio è in grado di migliorare le funzioni respiratorie, anche nei casi di allergie scatenate dai pollini.

Inoltre i minerali contenuti nell’aria marina contribuiscono ad eliminare i liquidi trattenuti nei tessuti, attraverso il fenomeno dell’osmosi che permette di eliminare l’acqua in eccesso; i pori si dilatano e sono in grado di assorbire gli elementi benefici attraverso la circolazione sanguigna decisamente migliorata.

Avere poi il piacere di camminare sul bagnasciuga ci regalerà un corpo tonico e stimolato poiché la pressione ed il movimento delle onde riattiva la microcircolazione ed il sistema linfatico pari ad una seduta mixata di idromassaggio e acquagym!

Anche e soprattutto la pelle beneficerà del contatto con l’acqua di mare, come sollievo e cura di diversi disturbi.

Pensiamo alla psoriasi per la quale l’acqua di mare funge da disinfettante e calma il prurito consentendo alla pelle di rigenerarsi e di migliorare in modo ben visibile; stesso discorso per l’acne le cui impurità sono eliminate dall’acqua di mare a patto che essa resti a contatto con la pelle per un po’ di tempo, in modo da compattare e ridurre il sebo in eccesso.

I reumatismi e le artrosi, grazie alla sensazione di leggerezza regalata dalle onde, si attenuano così come il dolore e la rigidità muscolare che sembrano scomparire quando si eseguono movimenti immersi nell’acqua di mare.

La combinazione di iodio e raggi solari, agisce in maniera positiva sulla funzionalità della tiroide e di conseguenza su tutto l’organismo. Inoltre viene notevolmente incentivata la produzione di vitamina D, così cara alla ossa per contrastare osteoporosi e rachitismo.

Con una bella nuotata o in alternativa con una passeggiata si riattiva la muscolatura che risulta tonificata anche grazie alla resistenza offerta dalle onde del mare.

Ultimo, ma non ultimo, è l’apporto positivo della talassoterapia, sugli stati depressivi e sull’umore in generale.

Il clima marino ci permette infatti di recuperare le energie quando ci si sente scarichi o giù di tono, facendoci ritrovare il buonumore se siamo depressi, mentre il rumore del vento unito al ritmico movimento e lo sciabordio delle onde induce ad uno stato di quiete utile al rilassamento generale