Sale benefici e danni per l’organismo

La maggior parte delle persone confonde il sale con il sodio quando in realtà non sono la stessa cosa. Per intenderci un grammo di sodio corrisponde a 2,5 gr di sale.

Il sodio è un micronutriente essenziale per l’uomo. Svolge, infatti, la funzione di regolare il mantenimento del volume e delle caratteristiche fisiche e chimiche dei fluidi, oltre che rendere possibile la trasmissione degli impulsi nervosi e lo svolgimento dell’attività muscolare.
Nel corpo umano questo equilibrio viene continuamente alimentato grazie all’introduzione di questo elemento attraverso l’alimentazione. La parte in eccesso viene invece eliminata dai reni. La presenza di sodio regola anche la pressione arteriosa.

La quantità necessaria all’uomo corrisponde più o meno ad un milligrammo al giorno, in realtà, però, ne assumiamo circa dieci. Una ricerca inglese ha dimostrato come, soprattutto in Italia, il consumo di sale sia eccessivo, sia da parte degli adulti che dei bambini, anche quelli che hanno iniziato da poco lo svezzamento. Da dove lo prendiamo? il 50% dai cibi trasformati, cioè quelli confezionati, il 40% dal sale che aggiungiamo in cucina per preparare i pasti e il 10% da alimenti o bevande che lo contengono naturalmente.Sale benefici e danni

I cibi maggiormente incriminati sono: il pane, i salumi e gli insaccati in genere, il pesce, i formaggi, le salse già pronte, le arachidi il mais ecc…

Viene da sè che, per assumere meno sodio, basterebbe non consumare alimenti preconfezionati e non aggiungere sale nelle nostre cucine. Mangiare senza l’aggiunta di sale, all’inizio, potrà apparire un po’ strano ma man mano che si fa l’abitudine si riuscirà ad apprezzare meglio il sapore naturale di ogni alimento. E’ anche vero che si può sempre ricorrere all’aggiunta di spezie naturali per dare ad ogni pietanza quel tocco in più: lo zenzero, la curcuma, il peperoncino, il rosmarino e chi più ne ha più ne metta.

Non dimentichiamo che assumere più sale di quello che ci necessita farà alzare i nostri valori pressori, e ci esporrà al rischio di osteoporosi in quanto i reni, per eliminarne l’eccesso, tenderanno ad eliminare anche gran parte del calcio. Da non sottovalutare che il consumo eccessivo di sale è strettamente collegato all’insorgere di tumori allo stomaco.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.