Mal di gola cause e rimedi




Con l’inizio della stagione fredda capita molto spesso di svegliarsi la mattina con un brutto mal di gola, una malattia tipica dell’inverno.

La gola costituisce una specie di ingresso sia per l’aria che respiriamo che per gli alimenti che mangiamo e consente due percorsi diversi: uno verso l’albero respiratorio, l’altro verso il tubo digerente. Attorno alla gola ci sono le tonsille che hanno il delicato compito di proteggerci dall’attacco di virus e batteri e quindi dalle infezioni. Quando fa molto freddo, ma anche durante l’estate quando l’aria è più secca, capita che la mucosa che le riveste si irriti dando vita ad un’infezione. Buona norma è respirare sempre con il naso che riuscirà, non solo a trattenere gran parte dei virus e dei microbi, ma riscalderà l’aria e la umidificherà a dovere.

Il mal di gola è caratterizzato dalla sensazione di bruciore intenso e dalla sensazione di avere qualcosa al suo interno che rende Mal di gola cause e rimedidolorosa la deglutizione anche della saliva.
Quando si contrae una infezione è molto facile che le tonsille si ricoprano di placche e diventino dolorose e tumefatte.

Il primo pensiero che ci viene in mente quando avvertiamo un mal di gola è di assumere un antibiotico; questa strategia non risulta molto spesso vincente in quanto spesso il mal di gola è di origine virale, quindi non sensibile agli antibiotici.

Assumere questi medicinali anche quando non ce n’è un effettivo bisogno ha reso l’uomo sempre più vulnerabile all’attacco di virus che, a loro volta, sono diventati più resistenti. Ciò che funziona in questi casi sono i farmaci che agiscono localmente, gli antinfiammatori, disponibili in farmacia sotto forma di spray o di pasticche.

Quando si avverte mal di gola è sempre opportuno iniziare, in prima istanza, ad utilizzare questi prodotti, poi nel caso il dolore persista per più di quattro giorni il medico valuterà l’utilizzo di una terapia antibiotica.

Il mal di gola si può prevenire? Certamente, adottando dei comportamenti appropriati. Vediamo quali: Innanzitutto ricordatevi che le nonne avevano sempre ragione. Coprite sempre la gola con una sciarpa quando si esce di casa e magari piove o c’è molto vento. La sera, prima di dormire, è bene sempre bere delle tisane tiepide preparate con ingredienti naturali, primo fra tutti il miele. Non dimenticate nelle sere fredde d’inverno di bere una tazza di brodo di pollo, un vero toccasana per le nostre vie respiratorie.

Anche in casa molto si può fare: evitate di accendere per molto tempo il riscaldamento che, inevitabilmente, seccherà l’aria. Aprite spesso le finestre e utilizzate degli umidificatori, specie di notte.
L’alimentazione svolge un ruolo fondamentale: rafforzate il vostro sistema immunitario assumendo vitamina A e C di cui sono ricche la frutta e le verdure.
Preferite sempre i prodotti di colore giallo-arancione ricchi di betacarotene da cui il nostro corpo ricava la vitamina A: abbondate, quindi, nel consumo di arance, limoni, mandarini, pompelmi e kiwi.

Rimedio per la tonsillite

Il mal di gola è sempre fastidioso ma quando è causato da una tonsillite può diventare davvero insopportabile oltre a provocare tanti sintomi primo fra tutti la febbre, a volte molto alta. Vogliamo suggerirvi una ricetta, da fare in casa, che darà sollievo al vostro mal di gola in poche ore. Procuratevi 80 gr di semi di cumino, copriteli con 200 ml di acqua e fate bollire per circa 15 minuti. Si trasformeranno in una massa densa; filtrate, aggiungete altri 50 ml di acqua e mettete sul fuoco fino a quando non inizia a bollire. Aggiungete poi un cucchiaio di liquore forte, decidete voi se brandy, cognac, whisky. Assumete un cucchiaio di questo preparato ogni trenta minuti. Già dopo due ore dovreste iniziare a sentire un po’ di sollievo e, dopo quattro ore, il vostro mal di gola dovrebbe essere solo un ricordo.

MAL DI GOLA RICETTA

Quando il mal di gola è il sintomo di una infezione più importante come può esserlo una tonsillite, si possono notare sulla superficie di esse delle piccole macchie biancastre: le placche. Prima di ricorrere ad antibiotici e sempre dopo aver consultato il proprio medico si può provare con questa semplice ricetta che, in molti casi, riesce da sola a risolvere il problema. Procuratevi dei semi di cumino e fateli bollire per circa un quarto d’ora fino a quando non formeranno una massa abbastanza densa. Filtrateli e aggiungete 50 ml di acqua poi fate bollire; spegnete, aggiungete un cucchiaio di liquore a scelta tra cognac, whisky, brandy. Assumete un cucchiaio di questo preparato ogni mezz’ora e, probabilmente, già dopo un paio di ore dovreste notare un piccolo miglioramento. Nel giro di 24 ore i sintomi dovrebbero scomparire; se necessario ripetete per qualche giorno.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.