Depressione cause: dodici fattori di rischio che la provocano

Capita a tutti di attraversare dei periodi della vita in cui ci si sente stanchi, sfiduciati, depressi. Spesso la causa di questo stato d’animo non va ricercata in un solo motivo ma è il risultato di più cause collegate. Cerchiamo di analizzare le più frequenti.

1) AUTOSTIMA: quando si è depressi, si pensa di essere noi stessi il problema, si pensa che gli altri ci evitino perchè non siamo divertenti e, di conseguenza, ci isoliamo sempre di più. Bisogna cercare in tutti i modi di uscire fuori da questo circolo vizioso. Iscrivetevi ad un gruppo, che sia la palestra, una squadra, chiamate un vecchio amico.

2) IL DOLORE: a chi non è mai capitato di aver rotto una relazione, di aver perso il lavoro, di aver perso un familiare o una persona cara, un animale domestico. Tutte queste situazioni sono causa di dolore. Se avete sperimentato una o più di queste situazioni negative è probabile che la vostra depressione ne sia la diretta conseguenza.
Il risultato sarà l’irritabilità, il disinteresse per le cose o per le persone, l’incapacità di concentrarsi, la difficoltà a dormire.

3) SCARSA QUALITA’ DEL SONNO: avete mai notato quanto siete più fragili se non riuscite a dormire bene? Il sonno influenza il nostro umore, il nostro livello di energia, il nostro funzionamento cognitivo.
Il problema è che anche la depressione può causare una cattiva qualità del sonno e instaurare un circolo vizioso. Cercate di apprendere, con l’aiuto di un esperto, come ottenere una corretta igiene del sonno attraverso tecniche comportamentali.

4) LA MANCANZA DI UN SIGNIFICATO: tutti, dal punto di vista esistenziale, abbiamo bisogno di dare un significato alla nostra vita per essere felici. Lo si può trovare nel lavoro, nell’aiutare gli altri, nell’intraprendere un’attività creativa, nella spiritualità. Se vi sentite depressi, probabilmente, ciò che fate nella vostra vita abitualmente non è in linea con i vostri valori ed i vostri sentimenti. Prendetelo come un momento positivo e approfittatene per cambiare abitudini,considerandone un cambiamento.

5) UNA VOCE INTERIORE CRITICA: immaginate come sarebbe se un familiare, un amico, vi parlasse tutti in giorni in modo negativo. Lo stesso risultato si ottiene se la nostra voce interiore è sempre critica. Se credete di dire ogni giorno a voi stessi le cose che non direste mai ad un amico, forse è arrivato il momento di cambiare atteggiamento.
Diverse ricerche hanno dimostrato come imparare ad avere compassione per se stessi sia un modo per sentirsi meglio.

6) MANCANZA DI ESERCIZIO FISICO: l’esercizio fisico è una componente essenziale del benessere mentale. Non è per forza necessario partecipare ad una maratona o iscriversi in palestra. Per ottenere cambiamenti sul vostro stato d’animo è sufficiente, a volte, fare 20 minuti di yoga, magari durante la pausa pranzo o fare una piccola passeggiata. Fatela magari con un amico: l’effetto positivo verrà raddoppiato.

7) STILE DI VITA POCO NATURALE: diversi gli studi che hanno sostenuto i benefici della ” ecoterapy” o ” terapia verde” nel trattamento della depressione. Quando è stata l’ultima volta che vi siete immersi nel verde della campagna? Cercate di farlo almeno una volta a settimana. Se vivete in una grande città, andate in un parco o vicino al mare.

8) DIETA POVERA: le carenze alimentari o le allergie possono causare depressione. Recenti ricerche hanno dimostrato come una carenza di vitamina B o D sia causa dell’innescarsi di umore depresso.
Consultare un naturopata o fare un analisi del sangue potrebbe risultare utile.

9) LO STRESS:lo stress cronico può portare alla depressione. Se ritenete che non sia possibile rinunciare ad alcune delle vostre responsabilità abbiate il coraggio di chiedere aiuto, fermatevi e prendete coscienza del vostro un essere umani con dei limiti.

10) SOLO LAVORO E NIENTE SVAGO: l’idea comune è che, una volta diventati adulti, non si abbia più bisogno di divertirsi.Oppure che non possiamo permetterci di divertirci se non abbiamo terminato il nostro lavoro.Tenete conto che, da adulti, qualcosa da fare, ci sarà sempre: una bolletta da pagare, un bucato da lavare, un progetto da completare. Ritagliatevi un po’ di tempo solo per voi e fate ciò che volete: guardate la tv, passatevi lo smalto sulle unghie ecc..

11) ORMONI SQUILIBRATI: la carenza di estrogeni, progesterone e cortisolo, in particolare, sono legati alla depressione. Ogni tanto fate un check-out.

12) COLPA DELLE EMOZIONI:
ognuno di noi ha sentimenti primari e secondari; i primi sono la tristezza , la rabbia, l’ansia, la solitudine; i secondari quelli che proviamo quando giudichiamo noi stessi per aver provato i primari. Vi sentite depressi e vi incolpate per questo finendo per essere poi anche vergognosi, sotto pressione, frustrati. Concedetevi la possibilità di provare sentimenti senza essere voi stessi i primi a giudicarvi.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.