Perdere peso con la digitopressione dell’orecchio

Nella medicina tradizionale cinese le orecchie rappresentano un microcosmo delle funzioni e degli organi del corpo umano. L’orecchio è uno scrigno ricco di tesori per le tecniche di agopuntura e digitopressione, infatti quando correttamente stimolato puo’ fornire un grande aiuto per curare la dipendenza da nicotina, combattere asma, ipertensione, cefalea, lombo-sciatalgia e tante altre patologie.

Essa costituisce anche un efficace strumento per dimagrire.

La digitopressione dell’orecchio ha un approccio che potremmo definire “alla rovescia”. Infatti ci aspetteremmo che i punti su cui praticare la digitopressione per ottenere benefici per la parte superiore del corpo, si trovino nella parte superiore dell’orecchio. In realtà è vero l’esatto contrario, il punto interessato è il lobo.
Applicando la corretta pressione su vari punti del lobo sarà possibile ottenere benefici per la memoria, occhi, naso e gola. Il punto di pressione responsabile del senso di fame è situato proprio sul trago, il lembo di tessuto di forma triangolare vicino al punto di collegamento tra la mascella superiore ed inferiore, vicino ai punti che controllano la sete e la dipendenza da nicotina.

Prove scientifiche

Uno studio del 2010 pubblicato sull’American Journal of Chinese Medicine, ha analizzato gli effetti della digitopressione dell’orecchio sulla riduzione di peso negli adolescenti in sovrappeso, e ha dimostrato che questo trattamento, in combinazione con una dieta ipocalorica, può ridurre l’indice di massa corporea o BMI notevolmente rispetto a quello che sarebbe dovuto alla sola dieta. La ricerca ha provato che la digitopressione, o l’agopuntura, possono amplificare i risultati in termini di perdita di peso quando combinate con altri approcci tradizionali alla perdita di peso come un corretto regime alimentare e un adeguato esercizio fisico.
I professionisti seri sostengono da sempre che la digitopressione da sola non fa miracoli. Diffidate di chi sostiene il contrario.

Come perdere peso con la digitopressione

Durante una sessione di trattamento, il medico riflessologo solleciterà una serie di punti collegati con l’appetito. Solitamente, applicherà la pressione per circa tre minuti. Si può iniziare da i due punti di controllo dell’appetito posti nella cartilagine dell’orecchio anteriore e centrale. Questi punti si possono trovare facendo scorrere le dita lungo la mascella fino a raggiungere il punto di unione della mascella inferiore e superiore, individuando il punto in cui, aprendo e chiudendo la bocca, si sente maggiormente il movimento della mandibola. Proprio accanto a quel punto troverete il trago, che è il piccolo nocciolo della cartilagine sopra il lobo dell’orecchio. I punti centrali di controllo dell’appetito sono proprio lì. Il professionista può applicare la pressione su altre parti del corpo per dare maggiore sostegno al sistema digerente.