Alimentazione sana ed equilibrata, Salute e benessere

Aceto: mille usi utili

Esistono prodotti all’interno delle nostre abitazioni di cui ignoriamo le proprietà intrinseche, e che invece possono essere molto utili per impieghi che vanno al di là di quelli per i quali siamo abituati a impiegarli.

L’aceto generalmente viene usato in cucina per preparare diverse pietanze, oltre che come semplice condimento; è utile , tuttavia, anche per la pulizia quotidiana. Rappresenta infatti uno sgrassante ecologico e molto potente, in particolare quello bianco:

PER LE FINESTRE: mescolate una parte di aceto con quattro di acqua, se volete renderlo più potente utilizzate una di aceto e una di acqua: otterrete uno sgrassatore per vetri. Se dopo averli lavati notate ancora qualche macchia, aggiungete mezzo cucchiaino di sapone liquido e rimuoverete tutto lo sporco.

PER GLI SCARICHI: unite l’aceto al bicarbonato. Versate mezza tazza di bicarbonato nello scolo e poi mezza di aceto bianco. Coprite e fate agire, poi sciacquate con abbondante acqua.

STOVIGLIE E TESSUTI: l’aceto viene utilizzato anche come anticalcare e nei saponi per le stoviglie. Per i tessuti funziona come un ammorbidente: aggiungete mezza tazza al risciacquo.

PER I LAVELLI IN ACCIAIO: dopo averli lavati, passate un panno morbido imbevuto di aceto: tutte le macchie spariranno.

PER IL FORNO: l’aceto sgrassa, pulisce in profondità e deodora. Fatelo prima intiepidire poi passatelo con una spugnetta. Deve essere utilizzato puro.