Salute e benessere

Smettere di fumare: metodi naturali

Anche i più accaniti fumatori hanno vissuto un momento in cui è balenata l’idea di smettere con questa abitudine. Tra il dire ed il fare però c’è di mezzo una serie di motivazioni che prima poi ci fanno desistere da questo proposito. Che fumare faccia male lo sanno tutti ma, chi fuma, riesce a trovare nella sigaretta un sostegno o addirittura un piacere a cui non è facile rinunciare.

Facile iniziare, difficile smettere

Cadere nel vizio del fumo è abbastanza facile, per lo più si inizia per curiosità, per emulazione, per la credenza che fumare faccia sembrare più grandi o addirittura più interessanti. Da lì a diventare dipendenti il passo è breve. La nicotina equivale a tutti gli effetti ad una droga e, come tale, provoca dipendenza, sia fisica che psicologica. Chi fuma lo fa per noia, per abitudine, per automatismo, per riempire un momento in cui non si sa cosa fare, per scaricare un po’ di tensione ecc… Ognuno troverà un motivo per pensare che smettere non è poi così facile.

Esistono vari metodi per cercare di smettere di fumare; tra questi il più accreditato è l’agopuntura che agisce su cinque particolari punti del corpo che hanno un collegamento diretto con l’ansia. L’agopuntura aiuta a diminuire la percezione dell’astinenza. Si tratta di un metodo che si svolge in tre sedute per tre giorni di seguito. Secondo le statistiche il 27% di chi ha provato a smettere di fumare lo ha fatto scegliendo metodi naturali. Le più propense ad utilizzarli sono le donne, i fumatori più istruiti, chi ha paura degli effetti collaterali delle terapie tradizionali. I rimedi verdi più accreditati sono l’avena sativa, la lobelia, la menta, gli estratti di pepe nero.

Metodi omeopatici

Esistono anche dei metodi omeopatici da assumere sotto forma di tintura madre.

PLANTAGO MAJOR TM: si applica sulle gengive o assumendo poche gocce, sei volte al giorno, tenendole in bocca per un po’ di tempo. Allontana la voglia di fumare.

L’AVENA SATIVA: si associa al plantago, assumendo 50 gocce prima dei pasti 2-3 volte al giorno. Possiede un effetto sedativo e antidepressivo.

LA VIBURNUM LANTANA MG1DH: associata alle prime due, evita la tosse e impedisce lo sviluppo di bronchiti. Purifica, inoltre, i polmoni, togliendo il desiderio di accendere una sigaretta.

Rimedio contro la tosse da sigarette

Il fumo indubbiamente mina la salute dei nostri organi respiratori e, spesso, provoca molta tosse. Vi proponiamo una ricetta facile da preparare in casa, utile ad eliminare le secrezioni dai polmoni e facilitare la respirazione.
Una ricetta che non va bene solo per i fumatori ma per tutti coloro che, per un motivo o per un altro, soffrono di tosse persistente.

Una ricetta capace, in soli tre giorni, di purificare e migliorare la funzionalità polmonare. Procuratevi una radice di zenzero, una spezia utile combattere la tosse. Ve ne serviranno 30 gr. Tagliate lo zenzero in più pezzettini e togliete la corteccia esterna. Lo zenzero pulisce i bronchi e attenua la tosse oltre ad lenire il senso di nausea che compare quando si abusa con il fumo.

Prendete poi una testa intera di aglio, circa 60 gr, pulitelo e riducetelo in pezzettini. L ‘aglio, da sempre, viene utilizzato per ridurre il muco presente nei polmoni, grazie alla presenza di allicina che riduce e combatte le infezioni del primo tratto respiratorio. Aggiungete ora l’aglio allo zenzero in un piccolo contenitore.

Prendete ora una cipolla, pulitela e riducete anch’essa in pezzettini. Ora vi servirà della polvere di curcuma, due cucchiaini ed un limone che taglierete a fettine. In un pentolino ponete la cipolla, l’aglio, lo zenzero, coprite con tre dl di acqua e fate cuocere. Appena inizia a bollire aggiungete la curcuma e fate cucinare per dieci minuti. Filtrate e conservate lo sciroppo in un contenitore di vetro aggiungendovi pezzetti di limone che e miglioreranno il sapore.
Conservate in frigorifero e consumate la bevanda in dieci giorni, il tempo necessario per vedere i primi risultati e per notare un rapido miglioramento della tosse.