Palpebre cadenti rimedi naturali

Le palpebre sono una parte del muscolo che circonda l’occhio, quello che ci permette di aprirli, chiuderli e muoverli. Per vari motivi, in particolare il passare del tempo, le palpebre possono iniziare a calare. A volte si tratta di fattori ereditari o di stili di vita sbagliati. Avere le palpebre cadenti significa stancare i muscoli degli occhi che si avvertiranno sempre affaticati oltre che avere difficoltà a truccarsi.

Rimedi naturali

Per le donne questo inconveniente risulta molto irritante ma, come al solito, possiamo fare qualcosa per migliorare la situazione. Ciò di cui avrete bisogno è un uovo, in particolare l’albume capace di stringere e rassodare la pelle. I risultati saranno visibili già dopo pochi minuti e dureranno fino a due giorni dall’applicazione.

Iniziate a pulire bene le palpebre e ad asciugarle. Aprite un uovo ed eliminate il tuorlo. Chiudete un occhio per volta e applicate sulla palpebra un batuffolo di ovatta che avrete imbevuto nell’albume. Strofinate delicatamente senza far colare; di albume ne serve davvero poco. Aspettate che si asciughi, potete anche aiutarvi con un ventilatore per accelerare i tempi.

Dovreste ottenere un piacevole risultato già dalla prima applicazione ma in ogni caso siate costanti.