Tubo aspiracibo, ultima frontiera del dimagrimento

E’ stato approvato un nuovo metodo per combattere l’obesità. Si chiama Aspire Assist un bypass esterno che promette di far dimagrire senza l’intervento della chirurgia. Si tratta di un piccolo tubo collocato nello stomaco attraverso un piccolo foro da praticare sull’addome, più o meno delle dimensioni di 2 cm. Il bypass permette di svuotare circa il 30% di ciò che si è ingerito evitando che le calorie assunte vengano assorbite dall’organismo.
La differenza sostanziale tra questo nuovo metodo e quello precedente consiste nella minor aggressività e possibilità di complicazioni rispetto al palloncino gastrico.

I pazienti che dovessero decidere di provarlo devono essere costantemente sotto controllo medico oltre che cambiare le abitudini di vita. Devono collaborare nutrizionisti e psicologi oltre che specialisti del sistema digestivo.

L’Aspire Assist è stato progettato come un sistema di trattamento a lungo termine, fino a cinque anni, tempo in cui il paziente dovrebbe riuscire ad ottenere risultati apprezzabili in termini di perdita di peso. Inoltre possiede un contatore che rappresenta una sicurezza nel limitare il numero di aspirazioni che non devono superare le cinque a settimana. I candidati migliori sono soggetti intorno ai 35 anni che non sono riusciti mai a perdere peso con trattamenti standard. Si tratterebbe quindi dell’ultima spiaggia per pazienti obesi che non possono essere sottoposti a trattamenti chirurgici. In Europa e negli Stati Uniti sono stati seguiti circa 300 casi del genere che hanno prodotto ottimi risultati riuscendo ad ottenere in media una perdita di peso intorno al 40%. L’unica controindicazione al momento riguarda una lieve irritazione ed infiammazione nella zona in cui viene introdotto il sondino.