L’importanza dei vestiti nelle relazioni sociali

Nonostante ci abbiano insegnato di non giudicare mai nessuno dal modo in cui si veste ma di cercare di andare oltre per scoprirne la personalità è indubbio che ciò che indossiamo o che indossano gli altri riveste al giorno d’oggi più importanza di quanto pensiamo. I vestiti possono influenzare la nostra autostima e contribuiscono notevolmente a determinare l’impressione che ci facciamo sugli altri. Una cosa è certa: ciò che non passerà mai di moda è la fiducia in se stessi.

Chi si sente un po’ giù di morale, acquistando un nuovo capo di abbigliamento, spesso guadagna in buon umore. Il colore degli abiti che scegliamo è importante. Una camicia di colore rosso per esempio può aumentare la fiducia in se stessi. Una ricerca ha dimostrato che chi aveva indossato questo colore ad un colloquio o ad un concorso si era piazzato meglio degli altri.

Gli esperti assicurano che il modo in cui ci vestiamo influenza il comportamento degli altri. I pazienti, per esempio, si sentono molto più a loro agio se un medico indossa un abito semi-formale piuttosto che un paio di jeans ma che se vestito troppo elegante può dare l’impressione di essere inavvicinabile.

Le donne sono il sesso che più apprezza l’abbigliamento, quelle in grado di ricordare piccoli particolari. Questa caratteristica risulta per loro anche deleteria: osservare una donna più giovane perfettamente vestita e a proprio agio nell’abito più aderente può fare a pezzi l’autostima di chi guarda. Cosa notano tutti? Le scarpe e il loro aspetto per cui, prima di uscire di casa, date una bella lucidata alle vostre.