Benefici del correre: 15 minuti al giorno per prevenire l’infarto

Buone notizie per tutti coloro che corrono: un nuovo studio pubblicato sul Journal of American College of Cardiology suggerisce che correre, anche per pochi minuti al giorno, può ridurre il rischio di morte per malattie cardiache.

I ricercatori hanno analizzato quindici anni di dati relativi a più di 55.000 adulti di età compresa tra i 18 ed i 100 anni, osservando la correlazione tra salute generale, longevità e tempo giornaliero dedicato alla corsa.

Da questo studio è scaturito che chi correva aveva, rispetto ai non corridori, un tasso di mortalità generale più basso del 30% e un tasso di mortalità per malattie cardiovascolari inferiore del 45%.

Benefici del correre

Inoltre, i corridori hanno vissuto in media tre anni più a lungo rispetto a quelli che non avevano mai corso.
Anche quando i dati sono stati suddivisi per età, sesso, indice di massa corporea, e consumo di fumo e alcol, i risultati non cambiavano e parlavano sempre in favore dei corridori.Benefici del correre

“E ‘importante notare,” ha detto il dottor Warren Levy, cardiologo e direttore medico della Virginia Heart “che anche considerando tutti i fattori negativi, come l’obesità, il fumo e il diabete, i soggetti che correvano avevano meno probabilità di morire per problemi cardiaci rispetto a quelle persone obese che non corrono. Stessa cosa per i fumatori, diabetici, ecc”.

15 minuti al giorno per prevenire l’infarto

La velocità e la frequenza di esecuzione non sembra avere alcuna influenza sui benefici cardiovascolari. I dati hanno mostrato corridori alle prime armi che correvano per meno di 51 minuti ad un velocità media inferiore ai 10 km all’ora anche solo per una o due volte a settimana, avevano un tasso di mortalità per problemi cardiaci più basso rispetto a coloro che non avevano mai indossato scarpe da corsa.

DC Lee, autore principale dello studio e professore assistente presso il Dipartimento di kinesiologia della Iowa State University di Ames, ha dichiarato che i ricercatori hanno scoperto che i corridori che correvano meno di un’ora a settimana avevano gli stessi benefici in termini di mortalità per cause cardiovascolari di quelli che correvano per più di tre ore a settimana.

“Lo studio ha dimostrato che dopo un certo tempo di esecuzione, i benefici sembrano svanire”, ha detto Levy. “Non siamo del tutto sicuri del perché.”

Tuttavia, i ricercatori hanno scoperto che la costanza è di fondamentale importanza. Infatti i benefici più rilevanti sono stati conseguiti da coloro che hanno praticato la corsa per più di sei anni, conseguendo un abbattimento del rischio di mortalità generale del 29% e del 50% del rischio di mortalità per malattie cardiache o ictus.

Benefici dell’attività fisica sul cuore

Ci sono stati molti studi che hanno dimostrato i benefici dell’attività fisica sul cuore. Ma questo studio è uno dei più vasti e completi tra quelli portati a termine ed è quello che è riuscito a dimostrare che non occorre essere corridori professionisti per mantenere in buona salute il cuore, per cui la sua portata è enorme e può essere ritenuto in assoluto lo studio più importante su questo tema.

“Dal momento che il tempo è una delle barriere più forti per iniziare un’attività fisica, lo studio può motivare più persone a iniziare a correre e continuare a farlo, ottenendo ottimi benefici per la salute a livello globale”, ha detto Lee.

Un’attività come la corsa favorisce l’abbassamento della pressione sanguigna e dei livelli di glucosio, riducendo così il rischio di sviluppare il diabete. Inoltre protegge il rivestimento più interno delle arterie, mantenendo le pareti e le cellule intatte prevenendo la formazione di coaguli che possono causare ictus o attacchi cardiaci.

E’ importante consultare il proprio medico prima di iniziare a correre, soprattutto se hanno patologie croniche.

CORRERE LA MATTINA PRESTO

Non sarà un caso se molte persone amano correre la mattina presto. Si riesce in questo modo ad iniziare la giornata in modo più rilassato e fresco. Correre di prima mattina aiuta a contemplare il paesaggio, a pensare, a fare progetti, piuttosto che immergersi subito in una giornata lavorativa. Decidere di iniziare è semplice, farlo davvero un po’ meno perchè si tratta di sconvolgere un po’ tutte le nostre abitudini.

Per quanto si possa essere motivati, la mattina si sarà sempre un po’ restii ad uscire fuori dalle coperte. Qualche trucco però c’è. Cercate di dormire a sufficienza, assicuratevi di avere almeno 7 o 8 ore di sonno per notte e di avere poi il tempo necessario per svegliarvi bene prima di uscire.

La sera prima preparate i vestiti; armeggiare al buio quando si è ancora assonnati non è piacevole. Riscaldatevi prima di mettervi in moto; vi basteranno appena cinque minuti per sgranchire i muscoli. Trovate un amico che voglia condividere con voi questa esperienza. Non scoraggiatevi se non riuscirete ad uscire di casa ogni giorno. Qualche battuta di arresto è assolutamente normale. Dovete lasciare il tempo al vostro corpo di abituarsi al nuovo ritmo, poi vi accorgerete che non uscire per correre inizierà a mancarvi.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.