Fegato stressato sintomi e rimedi

Quasi mai nessuno considera l’importanza che il fegato riveste nei confronti della nostra salute. Questo organo tutti i giorni si preoccupa di filtrare le tossine e le scorie. Svolge inoltre più di 400 funzioni dalla digestione dei grassi alla memorizzazione delle vitamine e dei minerali essenziali, abbatte droghe ed alcol. Se non forniamo al nostro corpo i nutrienti giusti il lavoro del nostro fegato diventa lento e faticoso.

Le tossine sono delle sostanze velenose che causano danni alle cellule: il fegato si preoccupa di trasformarle in sostanze meno nocive che poi sarà in grado di gestire, le unisce ad altre molecole, ne aumenta la solubilità e le elimina.

Tutti siamo esposti al pericolo anche coloro che sostengono di condurre una vita sana, chi si nutre di prodotti organici, chi beve a sufficienza, chi pratica regolare esercizio fisico, chi utilizza prodotti per il corpo privi di tossine. E’ sufficiente respirare l’aria inquinata delle nostre città, utilizzare molto la plastica per intossicarci. Quando il fegato lavora male le tossine vengono memorizzate nei tessuti grassi ed è questo il motivo principale per cui facciamo fatica anche a dimagrire.

Un fegato stressato si rivela attraverso tanti sintomi, la fatica cronica, un eccesso di emozioni negative, letargia, dolori articolari o muscolari, sudorazione eccessiva, allergie, ansia e depressione, acne e problemi di pelle. La salute si ottiene principalmente in cucina e non basta rimpinzarsi di integratori.

Mangiare in modo sano non è poi un’impresa così complicata basta privilegiare cibi integrali, alimenti fermentati, frutta fresca o secca, bere abbastanza acqua, i vegetali a foglia verde, il prezzemolo, gli spinaci, i cavoli, le barbabietole, i broccoli; eliminare gli oli infiammatori, gli zuccheri raffinati, il fruttosio, l’alcol.