Congelare la frutta estiva

L’estate è pressochè finita e a parte il sollievo di smettere di sudare rimane un po’ di nostalgia per quei tipici frutti che abbiamo potuto gustare. Potete però prolungare questo piacere ancora per qualche mese ricorrendo ad un semplice trucchetto: il congelamento. Avete mai pensato che può essere possibile preparare un gustoso frullato di pesca a fine novembre o magari a Natale?

Prendiamo per esempio i lamponi o le more: sciacquateli metteteli su di un foglio di carta da cucina e poi nel freezer. Quando saranno congelati conservateli in un sacchetto trasparente e utilizzateli al bisogno.
Lo stesso discorso vale per le fragole. D’inverno potrete consumarle con una buona ciotola di yogurt greco.
Prendete le banane, fatele a pezzettini, sbucciatele e congelatele. Le utilizzerete per degli ottimi frullati la mattina.

Le pesche, le susine possono essere sbucciate e congelate per essere poi consumate con comodo magari aggiungendole a del muesli croccante.
Il melone, le arance, i limoni, il lime dopo essere stati sbucciati andranno fatti a pezzettini e congelati per poi essere consumati con un’insalata d’inverno, per un cocktail, per insaporire un arrosto.